La manutenzione della solitudine

"... spingi la vita nel respiro! Fai come facevi da bambino, quando ti graffiavi un ginocchio, soffia tutto te stesso sulla ferita che brucia." - Giuseppe Semeraro

Pubblicato il 25/12/2020



Credo che gli effetti "wow", siano parte integrante e routinaria della nostra vita. Mi domando come fa la gente a non voler accettare che, i cambi di rotta, l'impensabile, i "non ci credo sta succedendo" siano la struttura ordinaria, e non straordinaria, di questo percorso.
Come in una 'ben studiata' trama, ci sono atti con un pò più di suspance e atti un pò più piatti, lenti, tranquilli ma mai banali.

Il 2020 sicuramente verrà ricordato per essere stato tra le stagioni più incredibili di questa serie tv chiamata "VITA".

È stato l'anno in cui abbiamo capito il significato della parola DPCM o almeno cosi crediamo,
è stato l'anno dell'appuntamento fisso alle 20:30 per criticare/appoggiare le scelte del governo.

È stato l'anno dei sorrisi nascosti da una mascherina, dei pianti condivisi, dei fiori mai consegnati...
è stato l'anno dei barili di petrolio "regalati", degli aiuti di stato dati e di quelli mai arrivati..
è stato l'anno delle batterie delle auto scariche a Maggio e della finta normalità ad Agosto, in spiaggia con uno spritz in mano.

È stato l'anno della tecnologia, delle vide-call e dello smart working

È stato l'anno delle autocertificazioni, delle interpretazioni, delle introspezioni, delle incomprensioni, dei litigi e delle riappacificazioni.

È stato sicuramente l'anno della nostra personale manutenzione della solitudine.

la manutenzione della solitudine copertina giuseppe semeraro

Per quest'anno volevo augurarti un Buon Natale, dedicandoti una poesia scritta da Giuseppe Semeraro, nel suo libro chiamato per l'appunto "La manutenzione della solitudine".
È un libro da leggero. Te lo consiglio come lettura, perché fa bene all'anima e al cuore.



Quante volte nascere ancora
nella stessa vita
dopo una prima volta
ancora nascere in forma nuova
ogni volta ripassando dalla cenere
dall'acqua dura dell'alba
dal vento che butta all'aria tutto.

Rinascere sempre
da questa vita
per un altro vivere
con un sorriso che resiste
con occhi più larghi
cercando cos'è tempo perdere
cosa non si deve tacere
cosa matura in forma di carne
cosa merita il silenzio
cosa rifiorisce dopo una battaglia.

Tra i nostri passatempi domestici
ritrovare il passo delle stagioni
come fa un albero
come fa una farfalla
come fanno tutte le creature.



Buona manutenzione!



Libro citato: Giuseppe Semeraro - La manutenzione della solitudine



Ti è piaciuto? Allora condividilo